Archivi categoria: Poesie e filastrocche

Raccolte di poesie e filastrocche per tutte le occasioni

Poesie sull'acqua

Poesie sull’acqua

Siete alla ricerca di poesie sull’acqua? Con la raccolta poesie sull’acqua Frasi di cuore ha selezionato per voi un mix di poesie sull’acqua. L’acqua è un bene prezioso. Molti scrittori e poeti, infatti, hanno spesso celebrato l’acqua in tutte le sue forme. La Giornata mondiale dell’acqua (World Water Day), ideata dalle Nazioni Unite nel 1992 e indetta per la prima volta nel 1993, viene celebrata il 22 marzo.
L’acqua è uno degli elementi più preziosi presenti sul nostro pianeta e fin da piccoli ci insegnano che senza di esso non ci sarebbe vita sulla Terra. Anche agli occhi dei bambini l’acqua è un elemento affascinante ed emozionante, lo coinvolge nella sua totalità offrendogli la possibilità di soddisfare il suo desiderio di manipolazione, nonché infinite possibilità di gioco e di “scoperte”, fondamentali per la sua crescita. Come dice Loren Eiseley “Se vi è una magia su questo pianeta, è contenuta nell’acqua“.
Ecco di seguito tante poesie sull’acqua per grandi e piccini.

Poesie sull'acqua

Poesie sull’acqua

Poesie sull’acqua

 

LA SEMPLICITÀ DEL VIVERE

La mia sorgente di vita: l’Acqua.
L’Acqua pura
scende da un’altura
ma non è duratura,
allora come l’oro
non la deterioro.

La mia sorgente di vita: l’Acqua.
Limpida e setosa,
utile e preziosa.

La mia sorgente di vita: l’Acqua.
Fin dall’antichità
è stata una priorità,
l’Acqua ci da il senso della libertà.
(Giulia Lora)

∼∼ ♥ ∼∼

ACQUA, PERLA DEL MONDO

L’acqua scorre piano piano
come la sabbia nella mano
fonte di vita e di saggezza
con la sua limpida bellezza

Così nasce così finisce
rendendo il mondo più felice,
importante risorsa naturale,
di cui noi non dobbiamo approfittare.
(Gabriele Tesio)

∼∼ ♥ ∼∼

FILASTROCCA SUL RISPARMIO DELL’ACQUA

Mentre cantando mi faccio la doccia
chiudo l’acqua e salvo la goccia.

Goccia che cade dal rubinetto
se chiudo l’acqua, risparmio un laghetto!

Risparmio un lago se lavo di meno
io chiudo l’acqua e vivo sereno;

Vivo sereno facendo il bucato
se il cesto è pieno non ho sprecato;

Non ho sprecato neppure una goccia
se invece del bagno faccio la doccia

Se faccio la doccia al cagnolino
senza la pompa, ma con il catino.

Uso un catino per le stoviglie
risparmio acqua per tante bottiglie;

tante bottiglie risparmio fintanto
che bagno le piante di sera, al tramonto;

dopo il tramonto si cena e si va a letto
lavo i dentini chiudendo il rubinetto!

Chiudo il rubinetto e risparmio… sai cosa?
L’acqua trasparente, fresca e preziosa,

preziosa, pura, limpida e pulita,
umida, brillante e che dona la vita!

(Jolanda Restano
Filastrocca scritta in occasione di Aquacamp 2011)

∼∼ ♥ ∼∼

ACQUA CHE CANTI

Acqua che sali e poi discendi
alternamente…
acqua di monte
acqua di fonte
acqua piovana
acqua sovrana
acqua che odo
acqua che lodo
acqua che squilli
acqua che brilli
acqua che canti e piangi
acqua che ridi e muggi.
Tu sei la vita e sempre fuggi
(poesia Acqua che canti di Gabriele d’Annunzio)

∼∼ ♥ ∼∼

FALSETTO

L’acqua è la forza che ti tempra,
nell’acqua ti ritrovi e ti rinnovi:
noi ti pensiamo come un’alga, un ciottolo,
come un’equorea creatura
che la salsedine non intacca
ma torna al lito più pura.
(alcuni versi della poesia Falsetto di Eugenio Montale)

∼∼ ♥ ∼∼

I FIUMI

Stamani mi sono disteso
in un’urna d’acqua
e come una reliquia
ho riposato.
L’Isonzo scorrendo
mi levigava
come un suo sasso.
Ho tirato su
le mie quattr’ossa
e me ne sono andato
come un’acrobata
sull’acqua.
(alcuni versi della poesia I Fiumi di Giuseppe Ungaretti)

∼∼ ♥ ∼∼

L’ACQUA

Dalla terra nasce l’acqua
dall’acqua nasce l’anima…
E’ fiume, è mare, è lago, stagno,
ghiaccio e quant’altro…..
è dolce, salata, salmastra,
è luogo presso cui ci si ferma e
su cui si viaggia,
è piacere e paura,
nemica ed amica,
è confine ed infinito,
è cambiamento e immutabilità,
ricordo ed oblio.
(Eraclito dal libro Frammenti, VI-V sec. A.C.)

∼∼ ♥ ∼∼

LA BIMBA E L’ACQUA

C’era una bimba che aveva paura
dell’acqua pura.
Quando la mamma sua la lavava
sempre strillava.
Un giorno l’acqua la rispecchiò
e le parlò:
«Vedi sei brutta, sporca così,
lavati qui».
La bimba allora si vergognò
e si lavò.
(poesia La bimba e l’acqua di Arpalice Cuman Pertile)

∼∼ ♥ ∼∼

L’ACQUA

Acqua pura di sorgiva
chi ti tocca ti sente viva,
chi ti porta via col secchio
porta il cielo in uno specchio.
Beve luce chi ti beve,
eri nuvola, eri neve,
eri canto di fontana
eri squillo di campana.
Sei la gioia del giardino
sei la forza del mulino.
Pellegrina affaccendata
tornerai dove sei nata.
(Poesia L’acqua di Renzo Pezzani)

∼∼ ♥ ∼∼

L’ACQUA

Disse il Signore all’acqua: Va’! Cammina.
E l’acqua camminò. Di roccia in roccia,
mormorando discese per la china:
al filo d’erba diede la sua goccia,
un sorso alla ceppaia… e fece il bene,
tacita come il sangue nelle vene.
E al fine fu ruscello nel vallone;
strusciando sulle pietre tutte spume,
ai salici cantò la sua canzone,
e libera sognò d’essere fiume,
d’essere il lago placido e sereno…
(Poesia L’acqua di Nicola Vernieri)

∼∼ ♥ ∼∼

LA NEVE E’ ACQUA GELATA

Aiuto!
Dall’Acqua è scomparsa la q.
Ma intanto, con quest’acua, dimmi tu
che ci fai:
non ci si può navigare,
non ci si può fare il bucato,
non fa girare
le ruote dei mulini,
le pale dei battellini.
La cosa più lagrimabile
è che l’acqua senza q non è potabile.
(Poesia La neve è acqua gelata di Gianni Rodari)

∼∼ ♥ ∼∼

ACQUA CORRENTE

Le donne sono al fiume giù a lavare
e l’acqua come ha fretta di passare!
Oh! L’acqua sa far bene pulizia:
lava, risciacqua e poi sen corre via.
C’è un mulino là in fondo che l’aspetta
lo sa quell’ acqua; mormora e s’affretta
E poi c’è da specchiare un paesello
e l’acqua se ne va laggiù bel bello.
C’è da vedere infine una città;
l’acqua rispecchia il cielo e se ne va;
E poi c’è d’arrivare al grande mare ..
L’acqua va sempre, senza riposare.
(Poesia Acqua corrente di M. Bartolini)

∼∼ ♥ ∼∼

GOCCE D’ACQUA

L’acqua
suona il suo tamburo
d’argento.
Gli alberi
tessono il vento
e le rose lo tingono
di profumo.
(poesia Gocce d’acqua di Federico Garcia Lorca)

∼∼ ♥ ∼∼

L’ACQUA NON SPENSE LA SETE

Il sangue pulsa nelle vene e sono fiume in piena.
Lui è là e lei più non pensa
al passato dolore,
ella setibondo fiore del deserto
Gli porge la bocca, tremante
assetata, ristoro chiede al ruscello.
L’acqua che scorreva fresca
infuocata diventò come
da fuoco bruciata e non spense la sete.
L’ansia del piacere li unì
nel suo mare egli navigò
e ci fu l’uragano.
L’amò fu amato
più non si volevano lasciare
come api di dolce nettare satolle
più in volo non vollero andare.
(poesia L’acqua non spense la sete di Rosa Staffiere)

∼∼ ♥ ∼∼

Frasi di cuore consiglia di consultare anche la sezione citazioni, aforismi e frasi sull’acqua

Poesie festa della mamma

Raccolta di poesie e filastrocche per la mamma. In occasione della Festa della mamma vi proponiamo dolci filastrocche e poesie da dedicare o scrivere alla vostra mamma.
Poeti, scrittori e cantanti hanno esaltato nelle loro opere la grandezza e dolcezza della mamma e noi qui vi suggeriamo poesie e filastrocche da cui prendere spunto per esprimere, con dolci parole in rime, tutto l’amore e l’affetto per la vostra mamma.
La Festa della mamma è un giorno molto importante e sentito anche dai bambini che si adoperano ogni anno per trovare le parole giuste da dedicare alla propria mamma.
In questa sezione vi proponiamo, oltre alle poesie sulla mamma, anche una serie di filastrocche adatte ai bambini da recitare o leggere nel giorno della Festa della mamma. Le filastrocche, come anche le poesie, possono essere scritte su un biglietto d’auguri accompagnato da un lavoretto realizzato dai bambini stessi e donato alla loro mamma l’8 maggio, giorno in cui quest’anno si celebra la Festa della mamma.
In alternativa, consultando le sezioni frasi auguri festa della mamma e frasi canzoni mamma, potete scegliere di scrivere o dedicare alla vostra mamma una dolce frase o un melodica strofa di una canzone famosa.

∼∼ ♥ ∼∼

L’ULTIMO BACIO
di Giuliana Barale

 Fosse anche fra cent’anni
quando arriverà l’ora
io non sarò pronta.
Quando la tua voce
lascerà queste mura,
scenderà in me la notte più profonda.
Non ci saranno abbastanza lacrime
per piangere la tua partenza,
non ci saranno parole
per spiegare la tua mancanza,
sarà dolore ad ogni respiro.
Amica mia, a chi darò il braccio
nelle calde domeniche d’estate?
Con i tuoi passi sebbene vacillanti
sei tu che mi sorreggi.
Per questo ogni volta
torno indietro
a darti un bacio ancora,
perché non sia proprio quello
l’ultimo che non ti ho dato.

∼∼ ♥ ∼∼

‘A MAMM
di Salvatore Di Giacomo

Chi tene ‘a mamma
è ricche e nun ‘o sape;
chi tene ‘a mamma
è felice e nun ll’apprezza

Pecchè ll’ammore ‘e mamma
è ‘na ricchezza
è comme ‘o mare
ca nun fernesce maje.

Pure ll’omme cchiù triste e malamente
è ancora bbuon si vò bbene ‘a mamma.
‘A mamma tutto te dà,
niente te cerca

E si te vede e’ chiagnere
senza sapè ‘o pecché…
T’a stregne ‘mpiette
e chiagne ‘nsieme a te!

∼∼ ♥ ∼∼

A MIA MADRE
di Edmondo De Amicis

 Non sempre il tempo la beltà cancella
o la sfioran le lacrime e gli affanni
mia madre ha sessant’anni e più la guardo
e più mi sembra bella.
Non ha un accento, un guardo, un riso
che non mi tocchi dolcemente il cuore.
Ah se fossi pittore, farei tutta la vita
il suo ritratto.
Vorrei ritrarla quando inchina il viso
perch’io le baci la sua treccia bianca
e quando inferma e stanca,
nasconde il suo dolor sotto un sorriso.
Ah se fosse un mio prego in cielo accolto
non chiederei al gran pittore d’Urbino
il pennello divino per coronar di gloria
il suo bel volto.
Vorrei poter cangiar vita con vita,
darle tutto il vigor degli anni miei
Vorrei veder me vecchio e lei…
dal sacrificio mio ringiovanita!

∼∼ ♥ ∼∼

ALLA MIA MAMMA

Quando mi sveglio al mattino,
voglio sentirti vicino,
voglio sentir la tua mano
che mi accarezza pian piano.
Nel tuo abbraccio e con la tua voce sicura
niente mi fa più paura:
in ogni tua carezza,
io ritrovo infinita dolcezza.
Sei come un raggio di sole
quando mi stringi al tuo cuore.
Sei il bene più grande che c’è:
“Mamma stringimi a te”!
Auguri Mamma.

∼∼ ♥ ∼∼

UN CUORE ROSSO
COLOR DELL’AMORE

Semplicemente un pensierino
per te mammina mia.
Un regalo piccino piccino
per ringraziarti che mi stai vicino.
Un cuore rosso color dell’amore,
che batte sempre a tutte le ore.
Un cuore che batte sempre per te,
che sei la cosa più bella che c’è.

∼∼ ♥ ∼∼

PER LA MAMMA

Ho fatto un sogno molto bello
ero la regina di un castello,
le pareti erano di cioccolato,
il soffitto di caramellato;
c’eran giocattoli a volontà
e dolciumi di ogni bontà.
Ma non c’era la fata Turchina
che mi dava un bacio sera e
mattina,
che mi stringeva forte al petto
e mi curava con tanto affetto.
No,non era un sogno bello,
non vorrei vivere in quel castello.
Un castello più bello c’è:
è il tuo cuore mamma
colmo d’amore tutto per me.

∼∼ ♥ ∼∼

IL GIOIELLO DELLA MAMMA

Per la tua festa, cara mammina,
ho qui pronta una sorpresina.
Oro, argento, brillanti e diamanti
son tutte cose che hanno in tanti.
Ma c’è una cosa ancora più preziosa
che cresce, fiorisce come una rosa.
Sono io il tuo tesoro più bello
che brilla e risplende più di un gioiello.

Poesie di Pasqua

Abbiamo selezionato filastrocche e poesie di Pasqua da dedicare nel giorno di Pasqua a tutte le persone care o leggerle insieme ai bambini. Come per le frasi auguri Pasqua anche le filastrocche e poesie di Pasqua potrebbero essere scritte nei vostri biglietti di auguri, lette insieme ai bambini o abbinate ai lavoretti di Pasqua svolti da loro, da donare eventualmente a familiari ed amici nel giorno di Pasqua.

∼∼ ♥ ∼∼

Dall’uovo di Pasqua
è uscito un pulcino
di gesso arancione
col becco turchino.
Ha detto: “Vado,
mi metto in viaggio
e porto a tutti
un grande messaggio”.
E volteggiando
di qua e di là
attraversando
paesi e città
ha scritto sui muri,
nel cielo e per terra:
“Viva la pace,
abbasso la guerra”.
(Gianni Rodari)

∼∼ ♥ ∼∼

Nei miei sogni ho immaginato
un grande uovo colorato.
Per chi era? Per la gente
dall’Oriente all’Occidente:
pieno, pieno di sorprese
destinate ad ogni paese.
C’era dentro la saggezza
e poi tanta tenerezza,
l’altruismo, la bontà,
gioia in grande quantità.
Tanta pace, tanto amore
da riempire ogni cuore.
(Mirò Editore)

∼∼ ♥ ∼∼

È PASQUA

“È Pasqua, è Pasqua!”
dice allegro il sole
mentre gioca con i fiori delle aiuole.
“È Pasqua, è Pasqua!”
già risponde il vento
mentre insegue le nubi del firmamento.
“È Pasqua, è Pasqua!”
canta allegro il cuore
“E in questo dì è risorto il Signore!”

∼∼ ♥ ∼∼

È PASQUA

Buona Pasqua a tutti i bambini:
quelli lontani e quelli vicini
ai bambini del mondo intero
ai quali porgiamo un augurio sincero.
Buona Pasqua ai poverelli,
Buona Pasqua ai vecchierelli
anche a loro ci sentiamo vicini
col nostro amore di bambini.
Buona Pasqua per tutti gridiamo
perché tutti fratelli siamo
e il nostro grido di bimbi innocenti
giunga nel mondo anche ai potenti:
non mandino gente a fare la guerra
in nessun posto della terra!

∼∼ ♥ ∼∼

UN MONDO DI PACE

Ogni bambino della Terra,
vuole la pace e non la guerra,
allora proprio non riesco a capire
perché tanti popoli debbono soffrire.
Se tutti i bambini che vivono al mondo,
facessero un grande girotondo,
insieme alle mamme e ai loro papà,
sarebbe di certo la felicità.
Per questo per Pasqua ho un augurio speciale,
vorrei che la pace potesse regnare,
che non esistesse mai più il dolore
e che ovunque regnasse l’amore.
Sarebbe una Pasqua universale,
senza dolori, senza più male
solo con gioia e tanto affetto,
allora sarebbe un mondo perfetto.

∼∼ ♥ ∼∼

È PASQUA

Nel grande girotondo della vita
per essere contenti che fatica!
Nessuno più saluta il suo vicino
né regala sorrisi ad un bambino.
Si pensa solo ai soldi e a far guerra
ma non capite che la vita è bella?
E la felicità? Adesso ve lo dico:
si trova in un abbraccio di un amico!
Se è bianco o nero che importanza ha?
Oggi è Pasqua festa dell’amore,
cerchiamo tutti di volerci bene
e se domani ce ne dimentichiamo
ci penserà Gesù a darci una mano!

∼∼ ♥ ∼∼

Poesie festa del papà

Poesie sul papà. Qui di seguito vi suggeriamo una serie di poesie e filastrocche da dedicare o leggere al vostro papà in occasione della Festa del Papà o in qualsiasi momento sentiate il bisogno di esprimergli tutto il vostro affetto. Potrebbe esservi d’aiuto anche la categoria frasi auguri papà in cui troverete dolci parole e frasi originali da poter per inviare o scrivere al vostro papà in ogni occasione.

∼∼ ♥ ∼∼

A MIO PADRE
di Camillo Sbarbaro

In questa dolce poesia sul papà il poeta ligure Camillo Sbarbaro esprime il profondo amore per il padre, che non nasce dall’obbligo in quanto figlio ma dalle qualità personali del padre, tanto che egli lo amerebbe anche se a lui «fosse un estraneo».
È un atto d’amore nei riguardi del padre a cui il figlio poeta dedica versi semplici ma intensi: Padre anche se tu non fossi il mio padre, se fossi un estraneo, tra tutti gli uomini amerei te anche soltanto per il tuo cuore di fanciullo, cioè per la tua semplice e ingenua bontà.

Padre, se anche tu non fossi il mio
padre, se anche fossi a me un estraneo,
per te stesso egualmente t’amerei.

Ché mi ricordo d’un mattin d’inverno
che la prima viola sull’opposto
muro scopristi dalla tua finestra
e ce ne desti la novella allegro.
Poi la scala di legno tolta in spalla
di casa uscisti e l’appoggiasti al muro.
Noi piccoli stavamo alla finestra.

E di quell’altra volta mi ricordo
che la sorella mia piccola ancora
per la casa inseguivi minacciando
(la caparbia avea fatto non so che).
Ma raggiuntala che strillava forte
dalla paura ti mancava il cuore:
ché avevi visto te inseguir la tua
piccola figlia, e tutta spaventata
tu vacillante l’attiravi al petto,
e con carezze dentro le tue braccia
l’avviluppavi come per difenderla
da quel cattivo ch’era il tu di prima.

Padre, se anche tu non fossi il mio
padre, se anche fossi a me un estraneo,
fra tutti quanti gli uomini già tanto
pel tuo cuore fanciullo t’amerei.

∼∼ ♥ ∼∼

La Festa del Papà è un evento molto importante e sentito soprattutto dai bambini che si adoperano ogni anno per trovare le parole giuste da dedicare al proprio papà.
Come accennato nell’introduzione vi proponiamo, oltre alle poesie sul papà, anche una serie di filastrocche adatte ai bambini da recitare o leggere nel giorno della Festa del Papà. Le filastrocche, come anche le poesie, possono essere scritte su un biglietto d’auguri accompagnato da un lavoretto realizzato dai bambini stessi e donato al loro papà il 19 marzo, giorno in cui si celebra la Festa del Papà.

PER LA FESTA DEL PAPÀ
di Santina Luzzi

Ci sono parole che accarezzano
parole che abbracciano
parole che riscaldano
parole che baciano:
parole profumate come un fiore
tutte conservate nel mio cuore.
Oggi le raccolgo a una a una
per ringraziare chi, con gran premura,
le ha seminate e ancora se ne cura.
Oggi, come nettare succhiato dal fiore,
ritornano a te con tutto il mio amore.
Oggi è la tua festa, papà caro,
tu che sei per me un dolce faro
illumina i miei passi ancora incerti
e da solo attraverserò anche i deserti!

∼∼ ♥ ∼∼

IL MIO PAPÀ BAMBINO
di Santina Luzzi

Indovinate chi ce l’ha
il più bravo dei papà?

Sono stato fortunato
sin da quando sono nato:
il più fantastico che c’è
è toccato proprio a me!

Ti ringrazio mio Gesù
perché me l’hai dato Tu.
Quando lui mi è vicino
torna ad essere bambino
per giocare insieme a me
e capire i miei perché.

Io gli chiedo di giocare
e lui è lì ad ascoltare
detto fatto, in un baleno,
lui cavallo, io cavaliere!
Per il mondo galoppiamo
monti e valli attraversiamo…

Se siam stanchi di giocare
cominciamo a “favolare”
tante storie inventiamo,
insieme noi ci divertiamo.
Questo è mio papà-bambino
che mi è sempre vicino.

∼∼ ♥ ∼∼

CARO PAPÀ
di Anna Costanzo

Caro papà, nel giorno della tua festa
voglio dirti cos’ho nella testa,
cosa c’è nel mio cuore
quando mi guardi con amore.
Ogni giorno mi abbracci e mi proteggi,
con premura mi aiuti e mi festeggi,
sei paziente, dolce e generoso,
mi fai sentire forte e coraggioso.
Quando ero piccolo mi facevi volare,
oggi le paure mi fai superare.
Insieme a te mi sento sicuro,
caro papà, tu sei il mio tesoro!
Ti voglio bene, tienilo a mente:
stringimi al cuore, coccolami teneramente!

∼∼ ♥ ∼∼

A TE CARO PAPÀ

Dai, fermati, vieni qua
ti voglio parlare, caro papà.
Mille cose hai da sbrigar
ma il tuo bambino dovrai ascoltar.
Sei per me la stella più luminosa
che illumina la vita e la rende preziosa.
Sei veramente forte e coraggioso,
sai essere dolce e premuroso.
Ogni giorno mi infondi tanta serenità
fra le tue braccia provo un mare di felicità.
Vorrei stare accanto a te tutte le ore,
ancora di più… per manifestarti tutto il mio amore.
Oggi voglio aprirti il mio cuore
e in questo abbraccio comunicarti il mio calore.

∼∼ ♥ ∼∼

SENTI CARO PAPÀ
di Suor Cesira Gorghetto

Senti caro papà,
non sai ancora la novità
te lo dico io in un momento
con il cuore tutto contento.
Oggi ho letto sul giornale
a carattere cubitale:
“E’ la festa del papà,
a lui baci in quantità!”

∼∼ ♥ ∼∼

 AL MIO PAPÀ

Papà devo dirti una cosa importante,
non ridere sai, è interessante!
E’ stata proprio brava la mia mamma
a darmi un papà come te,
sei il più simpatico che ci sia,
sei proprio il papà che ci voleva per me.
Per la tua festa : un dono, un fiore,
ma non sono io il regalo migliore?
E se qualche volta ti prende la malinconia,
pensa a me e ti ritornerà l’allegria.

∼∼ ♥ ∼∼

AL PAPÀ!
di Jolanda Restano

Che sia alto oppure basso,
che sia magro oppure grasso,
che sia brutto oppure bello,
molto arguto o picchiatello
non importa e sai perché?
Per me è grande come un RE!
Lui è stato, è e sarà
ora e sempre il mio Papà.

∼∼ ♥ ∼∼

PER LA FESTA DEL PAPÀ
di Jolanda Restano

Per la festa del Papà
ho pensato là per là
come fare un grande dono
al mio babbo tanto buono.
Ho pensato ad una torta
tonda o quadrata, poco importa!
Poi ad un cane o ad un castello
grande, grosso, molto bello…
Poi a un viaggio favoloso,
straordinario e avventuroso…
Ma son piccolo e perciò
tanti soldi non ne ho!
Bhe’, pazienza, sai che faccio?
Gli do solo un grande abbraccio!

∼∼ ♥ ∼∼

AL MIO PAPÀ

Per questo giorno particolare,
ho chiesto al
Signore
di farmi un favore,
un grande dono davvero speciale,
solo per te mio caro papà.
Ma quale sarà la cosa più bella,
forse una stella, tutta lucente?
Forse la luna, tutta argentata?
Oppure qualcosa ancor più preziosa?
Nulla mi pare così grande come l’amore,
che ho nel mio cuore.
E’ questo il donoche ho scelto per te
Tanti auguri mio caro papà.

∼∼ ♥ ∼∼

BEATO IL PAPÀ

Beato il papà che chiama alla vita
e sa donare la vita per i figli.

Beato il papà che non teme
di essere tenero e affettuoso.

Beato il papà che sa giocare con i figli
e perdere tempo con loro.

Beato il papà per il quale i figli
contano più degli hobby e della partita.

Beato il papà che sa ascoltare
e dialogare anche quando è stanco.

Beato il papà che dà sicurezza
con la sua presenza e il suo amore.

Beato il papà che sa pregare con i figli
e confrontare la vita con il Vangelo.

Beato il papà convinto che un sorriso
vale più di un rimprovero,
uno scherzo più di una critica,
un abbraccio più di una predica.

Beato il papà che cresce insieme ai figli
e li aiuta a diventare se stessi.

Beato il papà che sa capire
e perdonare gli sbagli dei figli
e riconoscere i propri.

Beato il papà che non sommerge
i figli di cose, ma li educa
alla sobrietà e alla condivisione.

Beato il papà che non si ritiene perfetto
e sa ironizzare sui propri limiti.

Beato il papà che cammina con i figli
verso orizzonti sconfinati
aperti all’uomo, al mondo, all’eternità.

∼∼ ♥ ∼∼

AL MIO CARO PAPÀ

Caro papà, tu sei il mio campione
che mi protegge in ogni occasione.
Sei il pilastro portante
ogni giorno sempre più importante.
papà, per me sei il migliore
e sarai sempre un vincitore.
sei paziente, dolce e generoso,
mi fai sentire forte e coraggioso.
Quando ero piccolo mi facevi volare,
oggi le paure mi fai superare.
Ti voglio bene, tienilo a mente:
stringimi al cuore, abbracciami teneramente!

∼∼ ♥ ∼∼